Touring Club Italia: sottoscritto l’accordo con l’Ente Parco Regionale del Taburno-Camposauro

Data:
23 Novembre 2022

Touring Club Italia: sottoscritto l’accordo con l’Ente Parco Regionale del Taburno-Camposauro

Nella magnifica sala consiliare del Comune di Sant’Agata de’ Goti, già bandiera arancione, è stato sottoscritto il protocollo d’intesa tra il Touring Club Italiano – Regione Campania e l’Ente Parco Regionale del Taburno-Camposauro.
Un ulteriore tassello verso la promozione turistica e la valorizzazione dell’area protetta. Un ulteriore passo in avanti verso un’attenta campagna di sensibilizzazione del territorio del massiccio appenninico. Un’ulteriore prova di dedizione ad una zona che deve essere rilanciata nelle reti turistiche giuste.

L’accordo di collaborazione rientra tra le iniziative messe in campo per celebrare il ventennale del Parco Regionale del Taburno Camposauro, istituito il 6 novembre 2022.   

Il Touring intende promuovere la certificazione dei borghi ricadenti nel Parco, con la Bandiera Arancione, marchio di qualità turistico ambientale per i piccoli paesi eccellenti dell’entroterra italiano e la certificazione dei cammini e sentieri del Parco, per favorire l’avvio di un percorso di miglioramento del territorio mettendo in rete soggetti pubblici e privati, dando impulso all’imprenditorialità locale con concreti benefici economici e sociali.

“Questo accordo di collaborazione con il Parco Regionale del Taburno Camposauro, che segue il recente accordo sottoscritto con il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni – afferma Giovanni Pandolfo, consigliere del Touring Club Italiano e console regionale per la Campania – rientra nelle iniziative del Touring per il rilancio della nostra Regione con una particolare attenzione ai territori, ai loro patrimoni culturali attraverso un turismo responsabile, etico e sostenibile”.

“La sottoscrizione di un Protocollo d’intesa con il Touring Club Italiano – afferma Costantino Caturano, Presidente del Parco del Taburno Camposauro – rappresenta la risposta ad uno degli aspetti chiave dello sviluppo di un’area protetta, rappresentato dal turismo sostenibile e dalla valorizzazione delle risorse naturali e culturali del territorio, insieme alla sua tutela attiva, al sostegno dell’agricoltura di montagna, alla valorizzazione dell’artigianato di pregio. E su questi aspetti l’Ente Parco sta da tempo impegnandosi”.

Il Touring dunque collaborerà con l’Ente Parco per realizzare attività di programmazione strategica, dando un contributo di accompagnamento, coprogettazione e partecipazione agli incontri programmati, oltre a promuovere attraverso il suo circuito nazionale il turismo green all’interno del parco regionale del Taburno Camposauro.”

Touring Club Italia: c’è il protocollo con l’Ente Parco Regionale del Taburno-Camposauro

 

it_ITItalian